6h, 100Km, 24h di Torino

Parco Ruffini (Torino), Sabato 22 Aprile 2017 - ore 08:00 - Fa ancora freddo, ma il cielo è blu e il sole sta salendo... passeremo alla svelta dai 10° ai 22°. Oggi sono in ottima compagnia con due super supporter di assoluto valore: Lory e Roby. Appena scesi dall'auto, ci incamminiamo in direzione area di partenza, facendo la conoscenza di un signore... che per la 15° volta oggi rifarà questa 24 ore... iniziamo bene!!!

Come secondo incontro un'altro tizio alle porte della sua 1.000° maratona/ultra... mi sento un pivello!!! Ritiro il pettorale entro nello spogliatoio... conosco un ragazzo di Ferrara che per allenarsi per le "ultraunghe", esce di corsa alla mattina e torna a casa alla sera dopo avere fatto un LL da 100 Km... Del resto, se l'organizzatore del "Giro d'Italia Run" e quindi di qs competizione, proprio in qs parco qualche anno fa ha corso 51 maratone in 51 giorni di seguito... me lo dovevo aspettare... qui di gente "normale" non ce n'è!!! Ci sono solo dei Super Ultra Maratoneti di assoluto valore, da cui ho solo da imparare... per loro la mia 6ore è solo un giretto... proprio come ho sentito dire ad un altro tizio che interrogato da un suo amico in merito alla distanza che avrebbe percorso oggi, lui gli ha risposto:"oggi solo la 6 ore, domani devo correre la maratona di Padova, non devo stancarmi"...

Ma torniamo a noi, anzi a me, nonostante il tifo sfrenato di Lory & Roby, oggi non sono tranquillo, la lunga assenza da queste gare, la disfatta di Milano, il continuo fastidio muscolare al basso ventre... ma del resto da qualche parte si deve pur cominciare e quindi... dopo quattro colpi cilecca, con qualche minuto di ritardo, finalmente il colpo di pistola...

Ore 10:07 si parte... 6 ore, 100 km, 24 ore individuale e 24 ore a staffetta... tutti assieme, non siamo in molti, ciascuno al suo passo. Percorso per metà all'ombra e metà al sole, tutto recintato all'interno del parco Ruffini, devo ammetterlo, si corre bene e in totale serenità.

Dopo un ora e mezza di gara, ho il piacere di correre ancora (...come ai vecchi tempi) 2 km con Antonio C, mi carissimo amico e collega, anche lui un grande Ultra Maratoneta.

Le prime due ore passano abbastanza bene, poi alle 12:30 si sente un profumino in zona arrivo... infatti al ristoro sempre ben fornito, stanno servendo la pasta al pomodoro... da non credere... dopo averle provate tutte, passando dai gel, al brodo caldo, al pure di patate con il formaggino, ai pomodori salati, alla birra, adesso voglio provare la pasta al sugo... in gara...

Mezzo piatto mangiato e digerito senza problemi, una bella carica energetica e mentale... pronto per le restanti tre ore.

Alle 14:00 il gioco inizia a farsi duro, almeno per me che non corro oltre i 42 km da quasi 9 mesi (era la Pistoia-Abetone)... così Lory tira fuori da cilindro uno spray rinfrescante che sulle gambe è un vero toccasana... riparto ancora una volta rinvigorito.

I litri di acqua-fanta-coca-sali-tee che ho bevuto oggi non si contanto, l'aria è sempre fresca, ma la sete è sempre ai massimi livelli, devo bere due o tre bicchieri di acqua ogni due o tre giri... e il tempo passa... e i 2 km che avevo guadagnato nelle prime tre ore stanno finendo.

Manca un ora, mancano 30 minuti, mancano 10 minuti, mancano circa 2 giri alle 6 ore... ultimo giro, ad occhio e croce dovrei terminare le 6 ore in zona arrivo... Roberto mi accompagna negli ultimi 500 mt filmandomi da vicino... un grande!!!

Passo il traguardo, il secondo sparo. Mi fermo, deposito il contrassegno a terra, fermo il cronometro, mi sdraio a terra... anche questa è fatta!!! E già penso alla prossima... Le ultra regalano sempre emozioni e sensazioni incredibili...

Federico

 

 

 

UA-44686231-1