2015-05-30/31 100KM del PASSATORE: QUI SI FA LA STORIA...

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Firenze 30 Maggio 2015 ore 15:00 -- Faenza 31 Maggio 2015 ore 06:01 ...Tutti siamo partiti da Firenze, tutti abbiamo valicato la Colla e tutti siamo arrivati a Faenza!!!

REPORT 1

E questo è il primo grandissimo risultato dopo 9 mesi di allenamenti, 5 maratone, 3 ultramaratone, oltre 1.700 Km corsi, programmi alimentari e logistici, ma soprattutto tantissima allegria con il gruppo più disordinato che abbia mai conosciuto. Libertas, un gruppo che sa di vera amicizia e passione, dove anche chi non è venuto fisicamente con noi, non ha dormito soffrendo ed esultando tutta la notte, seguendoci da remoto su MySdam, via chat, via sms, regalando ai 6 runners Libertas un supporto morale di tale portata da sentirvi tutti dentro la testa gridare:"non mollare, non mollare, ...siamo tutti con te!!!".

Che dire poi dei nostri infaticabili supporter logistici? Il merito è anche loro che grazie alla dedizione hanno permessi di aiutare il "magic dream team Libertas" durante i momenti più duri, dove i crampi allo stomaco al 65°km avrebbero compromesso tutto, dove una breve pausa (...e dormita) hanno rimesso in piedi un runner distrutto dal sonno, dove chi sembrava non arrivare mai, poi alla fine è arrivato chiedendo chi aveva fatta la pole al Mugello (...), dove chi tentando un recupero improbabile è giunto all'arrivo con un po di confusione mentale, dove chi ha tagliato il traguardo con una postura non proprio regolare ma ha saputo resistere e vincere... per tutti hanno saputo dare supporto ed aiuto... anche a chi passando e vedendo una bandiera sarda su un furgone, ha chiesto acqua... pensando al mirto... per tutti hanno dato e faticato... GRAZIE!!!

Tutto il resto è solo una conseguenza della perfetta macchina operativa messa in campo, per cui nulla è stato lasciato al caso; e come diceva un mio vecchio comandante:"le battaglie si vincono con la logistica"... ma anche con il cuore!!!

Federico

REPORT 2

Siamo partiti sotto il sole cocente... l'inferno dantesco! Abbiamo ammirato il tramonto, corso nella notte sotto le stelle e la luna piena.
Abbiamo visto le lucciole e sentito le rane gracidare. Siamo arrivati all'alba con il canto del gallo ed il sole nascente, trovando, dopo tanta fatica, l'abbraccio degli amici che avevano corso e di quelli che ci avevano accompagnato. Che dire... Ma alla nostra età e con tutte le corse che abbiamo fatto ci emozioniamo ancora? Si e sono proprio queste avventure, un po' pazze, insieme ad altri, un po' pazzi, come noi, che non ci fanno mollare mai!!!
Grazie a tutti, anche a chi, da casa, ci ha pensato e dato una spinta.
Lori e Robi 
PS: 
E grazie anche al "Passator Cortese" che al 70* km mi ha lasciato una lattina di Lemonsoda mezza piena su un muretto (pochi km prima avevo detto "mi berrei una Lemonsoda!!!"
Lori

REPORT 3

Il passatore è passato e allora ...ringrazio tutti per questa due giorni. Aldilà di risate e sfotto' dico grandissimi ai "ragazzi passatori" e in modo particolare ad Anto... il meno preparato di tutti... ma da una volontà mostruosa.

Ho sofferto per la mia amica Lorena... ma vedo che sta già pensando ad una 100 nel 2016 e quindi inutile sprecare parole e consigli.

Roberto... dico sempre:"io come Lui tra dieci anni", ma non sarà così. Fantastico!!!

Fede... lui è il tecnico... preparato... metodico... forte. Ma quella"sverniciata" di 40 min al nostro "Keniota Sardo" rimarrà negli annali della manifestazione. Salva. . da non imitare... "troppo suonato" ma sempre il più forte di tutti.

....e infine la nostra guida... Il GURU... dove lo porti lui corre... dove lo metti lui dorme. E' uno spettacolo!!!

Ringrazio anche le due splendide compagne di viaggio Amelia e Lidia... trepidanti per mariti e amici... ma quante risate....

Un grande abbraccio... e per il 2016. ... cercatevi un altro driver...Risatona

Giorgio

NOTA TECNICA ALIMENTARE (...SINTETICA) by Federico

Sotto il profilo alimentare, secondo l'ormai famoso calcolo: KCal=pesorunnerquasiinformaX100km, per non subire cali improvvisi di performace, nausea, vomito, perdiata di coscienza,..., ho bisogno di reintegrare durante tutta la gara circa 2.400 Kcal. In pratica 80kgrx100km=8.000 KCal di cui per un tapascione agonista il 30% deve arrivare da zuccheri nella forma più semplice e diretta fornita dal glucosio (nelle poche forma disponibili per un gara) con tantissimi liquidi e sali; le restanti 5.600 Kcal arriveranno dalla lipolisi.

Alla fine, dopo alcune prove fatte sul campo in occasioni di precedenti ultramaratone più brevi (60km, 50km e 6 ore), io ho fatto cosi:

-Fino a 48 km solo gel HU da 100 Kal di glucosio (buonissimi, 1 ogni 5km con tre bicchieri di acqua/sali/tee/...)
-alternativa 1 boccetta di Driatec (glucosio)
-passata la durissima salita del valico della Colla, ho assunto 1 paninetto dolce con marmellata 150kCal ogni 10km e ogni 5km solo zucchero con liquidi, così fino alla fine.
-al 95' km ancora un gel così da garantire lo spint finale è l'arrivo sorridente X le foto

Totale 8/9 gel, due Driateck, 6 panini, 6/8 zollette di zucchero, in totale circa 2.200 kcal di glucosio con 60 bicchieri di liquidi e sali.

Ah dimenticavo, in un paio di occasioni (notturne) sono stati molto utili i famosi chicchi di caffè ricoperti di cioccolato... a livello calorico ininfluente ma con la carica del caffe puro, utile per mantenere un assetto vigile è presente. Da tenere sempre con se anche un paio di compresse anti crampi addominali... non si sa mai.

E alla fine dopo tutto... UN BICCHIERE DI BIRRA MEDIA da solo al bar... Aspettando gli altri Occhiolino

Per maggiori informazioni consiglio: 

L'ULTRA MARATONA di Luca Speciani - Edizioni Correre
ULTRAMARATHON MAN di Dean Karnazes - Edizioni Piemme
 

 

UA-44686231-1