Canzo, Lago Segrino e Cornizzolo

Domenica 09 Ottobre 2016 - Lago del Segrino - Solo due righe per ringraziare i miei compagni di avventura (Stefania, Giò, Gentian e Michele). Ci tenevo tanto a salire di nuovo sul Cornizzolo e sono riuscito a farlo. Correndo con amici veri. Una gioa che faccio fatica ad esprimere. Il racconto però è giusto che sia uno di loro a farlo.

Piergiorgio
In vista della nostra maratona ad Atene un piccolo gruppo di runners Libertas decide di optare per un allenamento “alternativo”.
Dicono che servono le salite per allenarsi per Atene… E allora perché non cimentarsi in una delle più impegnative ascensioni della Lombardia?
Obiettivo: il Cornizzolo. 8 Km circa di salite con pendenza media che sfiora il 10% e pendenza massima 18,5%
Bene…. Si parte da Canzo e giro del lago del Segrino, 5 Km giusto per “scaldare le gomme” e poi… si parte.
Fatica per i primi 3 Km e poi fatica immensa per i successivi 5 in aggiunta freddo, ma panorami sempre più belli e … silenzio niente più auto solo natura.
E piano piano si arriva al rifugio a circa 1120 mt e ultima scalata verso la croce dove insieme riusciamo a fare una foto ricordo e… si riparte per affrontare la discesa con tanta energia nel corpo e tanta gioia nello spirito.
 
Quindi… discesa, altro giro lago come defaticamento e rientro a casa.
Pacco gara: ricordi stupendi, gioia di un’emozione che poche volte le corse cittadine ci offrono e… un’amicizia ancora più consolidata perché siamo sempre rimasti insieme.
Nelle salite come nelle discese… un percorso pieno di fatica, gioia amicizia e soprattutto. Maglia Libertas.
 
Stefania
 
 
 
UA-44686231-1