WINTER TRAIL DEL VINO DERTHONA

GRUPPO LIBERTASCarbonara Scrivia (AL) - Domenica 18 Febbraio 2018 - ore 09:30 - Non so proprio da dove cominciare a descrivere questa complicata e faticosa gara :winter trail del vino Derthona (Tortona).Sveglia alle 5,20, portato cani fuori, colazione e appuntamento con i disordinati, Presidente, Sabrina e Magda al Campari alle 6,50. Dopo circa h 1,20 ( se non ricordo male) di viaggio con furgone da 7 posti nuovo di pacca del fantastico Guru e grazie all'esperto guidatore di furgoni Antonello, arriviamo a destinazione con nebbia,freddo, vento, ma un deejay di alta qualità che ci da la carica giusta x affrontare questo percorso da 20km x alcuni e 30 km x altri.

Dopo esserci cambiati, consegnato gli zaini e fatto la foto di gruppo, inizio a guardarmi intorno, la gente iscritta sembra simpatica, diversa dalle gare su strada, cordiale, meno competitiva e il look degli atleti si fà notare ( torce, zainetti , cannuccie che giravano intorno al collo x bere direttamente dalla borraccia ), un pò mi sono spaventata, ho pensato " Caz....qui si muore e io non ho neanche le scarpe da trail ", ma mi faccio coraggio e con non chalance mi dirigo con il resto del gruppo alla partenza, pregando Gesù Cristo di farmi arrivare almeno "VIVA".

Il percorso era quasi tutto in un fango argilloso, dove si attaccava alle scarpe formando una patina compatta alta 5 cm, praticamente scarpe col tacco, carine e molto chic!!!
Scivolo parecchie volte, ma tutto sommato x me è la parte più divertente xchè inizio ben bene a sporcarmi gambe, braccia, faccia di fango, quindi è risaputo che i fanghi male non fanno alla pelle.
Dopo salite, discese, sterpaglia, pozzanghere, sassi, macerie, cunette, finalmente dopo 30 km scarsi, sono arrivata a destinazione.
Doccia x togliere fango incrostato, e poi tutti insieme ci siamo seduti a mangiare una gradita focaccina croccante offerta dall'organizzazione, quando all'improvviso forse Giorgio sente nominare alle premiazioni il nome Lupo 1 di categoria.
Mi alzo e di corsa raggiungo il podio pensando " Ma non è possibile, sono andata piano, sono caduta, non avevo scarpe adatte, cannucce, pistole, gel, zaini, provviste, da bere e sono arrivata 1^, va bè chi se ne.....prendiamoci il premio e festeggiamo insieme agli amici.
Dopo siamo andati tutti insieme a mangiare pizza e bere birra in un locale prenotato dal grande Federico che ringrazio, viaggio di ritorno un pò stanchi, ma soddisfatti di aver passato una splendida giornata all'insegna dello sport con amici di spirito.
 
Alla prossima
Daniela la Lupo
 
 
UA-44686231-1