STRALUGANO 2014

28 Settembre 2014 - Lugano - Giornata nuvolosa, fresca, umida, temperatura perfetta.

Una 30K in 7 e una 10K da solo, 8 runners Libertas oggi in terra Elvetica.

REPORT 30K

Il doppio manipolo di runners Libertas... con infiltrato, giungono a Lugano da punti diversi, uno arriva da Nord via Porlezza, l'altro  da Sud, via Como; strano ma vero ricompattandosi in perfetto orario al parcheggio in zona spogliatoi-pettorali-partenza-pastaparty.

Dopo un massaggio preliminare, subito le prime fasi di riscaldamento (qualcuno percorre 2 km per mettere la cifra 32 sul programma Venezia 2014).

In perfetto orario, alle 10.00 parte la 30Km, con un giro ristretto dopo poco al 2° Km si ripassa dal via, quindi fino al 20° km si costeggia il lago, con qualche sali e scendi non eccessivamente faticoso. Purtroppo però al dal 20° in poi iniziano le salite. Fino a 25° tutto sommato si riesce a tenere ancora abbastanza bene, le cose però si fanno decisamente più serie nei due km successivi, fino raggiungere la cima con la chiesetta di Pambino, posta proprio al 27° Km. Per fortuna da qui in poi è tutta una volata in discesa, dove le gambe possono riossigenarsi e correre veloci fino all'arrivo, posto sul bellissimo lungo lago, in mezzo ad una folla di turisti.

Un runner del Settebello, forse anche un po recidivo a questo genere di accadimenti, per il troppo allungo, si allunga sull'asfalto con un tuffo plastico tipo ricezione pallavolistica, poco prima dell'ultima curva e soprattutto (per fortuna) prima del rettilineo finale; senza riportare escoriazioni (solo un buco visibile sulla canotta storica Libertas) riesce a ripartire immediatamente rilanciandosi (un po a zig zag...) verso l'arrivo.

Il Gruppo si ricompatta dopo l'arrivo per gli scambi e (poco) convenevoli sfotto'. Il tempo di una banana con tanta acqua, per rientrare a piedi verso gli spogliatoi, dove un perfetto sistema di docce da campo, permette a tutti i numerosissimi runner di fare una bella doccia calda; cosa da spiegare ed insegnare ai Comitati Organizzativi delle più blasonate maratone Italiane.

Organizzazione eccellente, popolazione educata e festosa, mai una macchia ha suonato il clacson per l'attesa.

Dopo la gara, il tempo per una birra e una pizza a Porlezza, giusto per condividere il bello di queste gare passate assieme; Libertas è anche questo, soprattuto questo! Federico

CLASSIFICA 30K

 

REPORT 10K

Ecco come e' andata una gara che preparavo da tre settimane: tempo atmosferico ideale con 20/21 gradi e sole velato da foschia alta, partenza a griglie di merito per non dover posizionarsi un quarto d'ora prima (buona idea visto che nei pochi minuti di attesa eravamo schiacciati come sardine). Navette continue da e per i parcheggi che sono posizionati lontano. La 10 km ha visto piu' di 2200 atleti all'arrivo, non temerari come i meno numerosi che hanno intrapreso la 30 km ma accaniti sin dalla partenza. La 10 ha un percorso quasi piatto (ma ne ho corse di piu' piatte).

Il crono di 34.24 (16.51 gli ultimi 5km; 22_esimo assoluto M+F e secondo di categoria ) mi porta indietro di oltre 10 anni ma ormai non mi meraviglio a distanza di un anno esatto da quando ho deciso finalmente di cambiare dieta riducendo del 75% tutti i tipi di carne a favore di Kamut, Farro, Amaranto e Riso Venere + frutta e ortaggi colorati ricchi di antiossidanti. Oggi le ginocchia giravano leggere e curiosamente riuscivo a cambiare ripetutamente velocita' senza problemi: quando si riesce a correre in un certo modo ci si diverte davvero! Luca

CLASSIFICA 10K 

 

UA-44686231-1